Gli indiani! Con gli indiani d'America è iniziato tutto...!


Circa vent'anni fà un viaggio in solitaria negli Stati Uniti, ha aperto in me nuovi orizzonti lasciando, quella impalpabile traccia che poi negli anni è maturata sfociando nelle opere che realizzo. Fin da piccolo quelle tracce in un foglio bianco, erano sintomo di curiosità e fantasia, lasciavano spazio al mio fantasticare quasi al rendere possibile e realizzabile l'impossibile, l'immaginario. Poi negli anni crescendo ho capito che colori, luci e ombre facevano la differenza, e cresceva in me anche l'attrazione alle immagini, ai soggetti, agli scorci di vita. Le cose impossibili stavano lasciando lo spazio al reale, al quotidiano. Ma in tutto questo maturare si stava facendo largo anche il pensiero...”non può esistere qualcosa di veramente prezioso artisticamente se non traspare l'appassionato pensiero del suo esecutore”. Ma questa filosofia era dentro il mio animo, non sapevo spiegarla, anche se trasudava spontaneamente. I vasi sono questa crescita, per qualcuno troppo perfezionista, per altri assurda ed esagerata. Ma essa per me diventa in fase esecutiva una sorta di mantra, una ripetizione esponenziale di un piccolo universo, tutto è collegato, tutto combacia alla perfezione, non c’è inizio e fine, ma si ripete in ogni direzione, in varie dimensioni, combaciando perfettamente alla sua origine. Per me il decoro proiettato sulla superficie del vaso adatto, diventa fonte di soddisfazione, di raggiungimento di una meta, compiere quel complicato gesto impossibile e renderlo reale…..forse diventa la maturazione di quel pensiero che da fanciullo desideravo rendere possibile l’impossibile. E’ un’impagabile soddisfazione, osservare, a lavoro finito, l’effetto ottico, che il vaso stesso emana, tanto da incantare chi lo osserva. Il mio pensiero ed il mio cuore sono su quella superficie.....

I Vasi


  • k 1
  • k1x
  • k2
  • k2x
  • k3
  • k3x
  • k4
  • k5
  • k6
  • k7
  • k8
  • k9
  • k10
  • k11
  • k12
  • k13
  • k14
  • k15
  • k16
  • k17
  • k18
  • k19
  • k20
  • k21
  • k22
  • k23
  • k24
  • k25
  • k26
  • k27
  • k28
  • k29
  • k30
  • k31
  • k32
  • k33
  • k34
  • k35
  • k36
  • k37
  • k38
  • jquery gallery
  • k41
jquery slideshow by WOWSlider.com v7.6

Sono Roberto Buongiorno


Roberto Buongiorno

Nato nel 1966, risiede a Mansuè, in provincia di Treviso. Diplomato come perito meccanico, inizia la sua passione di creare oggetti ed avvicinarsi al mondo artistico subito dopo gli studi. La sua energia creativa ha lo sbocco solo dopo i primi viaggi in Australia e USA e successivamente in Europa. Viaggiando, egli diventa come una pellicola fotografica dove riesce ad imprimere colori, forme e particolari dei luoghi che attraversa. Così al ritorno trasforma le sue impressioni in prodotti dalle forme ed utilizzi più svarati. Secondo la sua tradizione, gli oggetti devono essere sempre, unici nelle forme e colori, mai esiste una copia, cosi ogni complemento acquista un'anima propria ed è garanzia dell'originalità. Elabora e costruisce artigianalmente i propri progetti, proprio per volere dare un valore in più all'oggetto che ne esce e senza che esso acquisti un'immagine di prodotto industriale.

Restiamo in contatto!


Mi trovi in
Via Basalghelle 7
Mansuè, 31040
(TV) Italy
T:(+39) 340 405 0600
Email
info@robertobuongiorno.it
Segui la mia FanPage